Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Sopravvivere. Il potere della vita

A cura di Gianluca Solla

Pubblicazione:  1 gennaio 2003
Edizione:  1
Pagine:  220
Peso:  264 (gr)
Collana:  1075 Con-tratto
Formato:  140x210
Confezione:  Brossura
EAN:  9788821185526 9788821185526
€ 15,00 € 12,75
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,25 ogni copia
Descrizione
La storia recente ci pone dinanzi a scenari inauditi.  Ancora oggi fatichiamo a trovare modi e parole per pensare Auschwitz, Hiroshima e tutte quelle realtà in cui irrimediabilmente si sono infranti i buoni propositi di un’umanità che bandisce la violenza mediante la ragione e il dialogo. Che ne siamo consapevoli o no, viviamo inevitabilmente all’ombra della politica del ventesimo secolo. Per tale epoca anche la definizione di “secolo degli assassini” sembra essere insufficiente. Se l’omicidio o lo sterminio risultano categorie fondamentali per pensarne l’orrore, occorre tuttavia riflettere sulle trasformazioni intercorse allo stesso concetto di “vita” a partire dall’avvento dei totalitarismi novecenteschi e delle armi di distruzione di massa. Proprio questo è l’intento di Sopravvivere. Elias Canetti e il potere della vita, intento realizzato particolarmente attraverso una lettura articolata del pensiero di Elias Canetti, il premio Nobel per la letteratura, autore del classico Massa e potere. È per questo motivo che nel volume l’attenzione è sistematicamente portata sulle variazioni di quel concetto di “sopravvivenza”, che è il luogo in cui la politica moderna realizza il proprio potere sovrano, in forma di produzione di “nuda vita”. Nel luogo in cui ogni politica si dimostra essere nient’altro che “biopolitica”, quella della “vita” non può più essere intesa come una questione strettamente filosofica, ma assume una centralità determinante e irrinunciabile per ripensare, insieme alle determinazioni politiche della sovranità e del potere, delle loro forme e dei loro mezzi, l’immagine del nostro presente. GLI AUTORI Christoph Menke, Luca Bonfà, Giuseppe Pasqualotto, Judith Kasper, Gianluca Solla, Roberto Esposito, Enzo Traverso, Ernst H. Kantorowicz. Il curatore Gianluca Solla svolge attività di ricerca presso il dipartimento di filosofia dell’Università di Verona. Ha pubblicato, oltre a diversi saggi relativi alla filosofia contemporanea d’area europea, L’ombra della libertà. Schelling e la teologia politica del nome proprio (Liguori, Napoli 2003).
Note sull'autore
Gianluca Solla insegna Filosofia presso l'Università di Verona.