Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Teologia politica 4

Eretici

Pubblicazione:  1 gennaio 2011
Edizione:  1
Pagine:  256
Peso:  100 (gr)
Collana:  1082 Teologia politica
Formato:  140x210
Confezione:  Brossura
EAN:  9788821194238 9788821194238
€ 18,00 € 15,30
Sconto:  15%
Risparmi: € 2,70 ogni copia
Descrizione
La tendenza all’unità è tipica di ogni ortodossia. Tuttavia questa aspirazione verso l’unità è al contempo attraversata da forze centrifughe eterodosse, inclini a dissolverla. Per tale motivo questo conflitto non ha a di accidentale, né si tratta pertanto di una mera contrapposizione estrinseca, ma ci informa sull’essenza stessa delle istituzioni religiose deputate a costruire e a conservare l’unità fondante del loro credo. Lo stesso cristianesimo resta incomprensibile se la vicenda della costituzione del suo Canone non viene letta sullo sfondo del conflitto che oppose le diverse letture dell’eredità di Cristo, e in particolare se non viene letta a partire dalla figura e dall’opera dello gnostico Marcione. Teologia politica 4 si sviluppa seguendo tre storie esemplari di eretici: l’eresia iconoclasta di Claudio di Torino; il messianismo politico di Davide Lazzaretti; il bando a cui fu condannato il modernismo. Inoltre propone alla discussione un testo inedito di Schelling su Marcione e la polemica che oppose due importanti teologi del Novecento, Walter Bauer e Thomas Robinson, sul rapporto tra ortodossia ed eterodossia.