Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vai al carrello

SCIENZE SOCIALI, BANDO TRIENNALE PER SAGGI INEDITI DI DOTTORATI UNDER 35 PROMOSSO DA MARIETTI 1820 E DAL SOCIOLOGO FRANCO FERRAROTTI

SCIENZE SOCIALI, IL  BANDO MARIETTI 1820 PER SAGGI INEDITI
PREMIA LORENZO BARBANERA E MADDALENA RODELLI

E' stato attribuito a Lorenzo Barbanera con "La falce e la clessidra. Il lavoro intellettuale nella morsa del tempo" il primo premio della prima edizione del Bando per saggi inediti sulle scienze sociali, promosso dalla casa editrice Marietti 1820 e dal professor Franco Ferrarotti, emerito di Sociologia all'Università di Roma "La Sapienza".

Al secondo posto si è classificata Maddalena Rodelli con "Una comunità con le sbarre. Etnografia di un istituto penitenziario a custodia attenuata per il trattamento dei tossicodipendenti".

La ricerca di Barbanera, 33 anni, dottorato in Metodologia delle scienze sociali all'Università di Roma "La Sapienza", indaga, attraverso 1274 profili, le diverse modalità con cui i docenti universitari italiani vivono la relazione tra tempo personale e tempo sociale. Se in passato "flessibilità, instabilità e precarietà toccavano solo tangenzialmente il mondo universitario – scrive l'autore - a partire dagli anni Novanta un poderoso processo di aziendalizzazione le ha inserite a pieno titolo tra le piaghe della professione accademica".

Il saggio di Maddalena Rodelli, 30 anni, dottorata in Scienze sociali all'Università di Padova, è invece uno studio esplorativo dedicato al funzionamento del circuito penitenziario differenziato per il trattamento dei tossicodipendenti all'interno del contesto italiano. “Oggi in Italia più di un terzo dei detenuti si trova in carcere per aver commesso un reato droga-correlato – spiega l'autrice - e più di un quarto dei detenuti rientra nella categoria di tossicodipendente”.

I due saggi, che saranno pubblicati da Marietti 1820 entro giugno del prossimo anno (il primo su carta ed eBook, il secondo in eBook), sono stati selezionati da un Comitato scientifico composto da Roberto Alessandrini, direttore editoriale di Marietti 1820; Nicoletta Cavazza, professore ordinario di Psicologia sociale all’Università di Modena e Reggio Emilia; Franco Ferrarotti, professore emerito di Sociologia all'Università di Roma "La Sapienza"; Enrica Morlicchio, professore ordinario di Sociologia economica all’Università di Napoli Federico II; Berardino Palumbo,  professore ordinario di Antropologia sociale all'Università di Messina.