Le attività editoriali di Marietti 1820 proseguono regolarmente nell'ambito dell'esercizio provvisorio disposto dal Tribunale di Bologna con la sentenza di fallimento del Centro Editoriale Dehoniano s.r.l.
L'intero catalogo e le novitá editoriali in uscita sono e saranno disponibili nelle librerie e distribuiti anche su questo sito.
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vai al carrello

Modernità al bivio

L'eredità della ragione romantica. Tre testi inediti e una conversazione. A cura di Paolo Costa

Pubblicazione:  28 ottobre 2021
Edizione:  1
Pagine:  272
Peso:  300 (gr)
Collana:  1106 Agorà
Formato:  140x210x18 (mm)
Confezione:  Brossura
EAN:  9788821112249 9788821112249
€ 22,00 € 20,90
Sconto:  5%
Risparmi: € 1,10 ogni copia
Descrizione
Tre testi mai pubblicati prima d’ora in Italia (La poetica romantica, Forza e senso, le due dimensioni irriducibili di una scienza dell’uomo e La spiritualità della vita e la sua ombra) e una conversazione, anchessa inedita, offrono una sorta di bilancio dell’eredità intellettuale del filosofo canadese, tra i maggiori studiosi  della società moderna e dei suoi disagi. Alle risposte di Taylor fanno da controcanto undici brevi interventi dei principali interpreti internazionali della sua opera.
Sommario
1. Un romanticismo ragionevole: il tesoro filosofico di Charles Taylor, di Paolo Costa.

2. Poetiche romantiche. 3. La spiritualità della vita e la sua ombra. 4. Forza e senso: le due dimensioni irriducibili delle scienze umane. 5. Un ponte teso tra vita attiva e vita contemplativa. Intervista a Charles Taylor. 6. Il proprio tempo appreso con il pensiero: Hegel e Taylor a confronto, di Arto Laitinen.

7. Alla ricerca della “spiegazione migliore”: Charles Taylor intellettuale pubblico e teorico critico, di Hartmut Rosa. 8. Scetticismo sull’Intelligenza Artificiale forte, di Jocelyn Maclure. 9. Sulla forma del realismo morale tayloriano, di Michiel Meijer. 10. L’eternità nei loro cuori? La letteratura “secolare” dell’anelito alla pienezza, di James K.A. Smith. 11. Pre-religione, post-religione e post-secolarità, di Rajeev Bhargava. 12. Taylor, Rawls e il dibattito nato storto tra liberali e comunitari, di Ruth Abbey. 13. Rimediare all’esclusione democratica: a che punto siamo?, di Ronald Beiner. 14. Speranza e democrazia, di Nicholas H. Smith. 15. Il filosofo che cerca e dimora: la ricerca spirituale di Charles Taylor, di David McPherson. 16. Solo un «inguaribile romantico tardo settecentesco»?, di Nikolas Kompridis.
Note sull'autore
Charles Taylor (1931), filosofo canadese, professore emerito alla McGill University di Montréal, si è occupato di filosofia politica, filosofia delle scienze sociali e storia del pensiero, offrendo contributi originali nel campo del comunitarismo, del cosmopolitismo e dei rapporti tra religione e modernità, in particolare sul tema della secolarizzazione. Tra le sue pubblicazioni: Hegel e la filosofia moderna (il Mulino 1984), Il disagio della modernità (Laterza 1994), Gli immaginari sociali moderni (Meltemi 2004), Radici dell’io (con Jürgen Habermas, Feltrinelli 1993), Multiculturalismo. Lotte per il riconoscimento (Feltrinelli, 2001) e L’età secolare (Feltrinelli, 2009).

Paolo Costa è ricercatore al Centro per le Scienze Religiose della Fondazione Bruno Kessler di Trento.