Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Il Cammino della speranza

Dalla noia al desiderio. Introduzione e conclusione di Julián Carrón

Pubblicazione:  2 gennaio 2009
Edizione:  1
Pagine:  112
Peso:  134 (gr)
Collana:  1001 I Rombi
Formato:  120x170
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Contributi di Julián Carrón
EAN:  9788821188121 9788821188121
€ 10,00 € 1,50
Sconto:  85%
Risparmi: € 8,50 ogni copia
Descrizione
"Certamente non vediamo ancora ciò che speriamo, ma siamo già ora corpo del Capo in cui è già tutto presenza ciò che speriamo" La speranza è ragionevole: questa è la provocazione al centro degli esercizi spirituali per sacerdoti proposti da “Comunione e Liberazione” e guidati lo scorso agosto da monsignor Jesús Sanz Montes, vescovo di Huesca e Jaca, in Spagna. «Per noi che viviamo da sempre con il concetto cristiano di Dio e ci siamo assuefatti ad esso, il possesso della speranza, che proviene dall’incontro reale con questo Dio, quasi non è più percepibile». Il percorso, ancorato alla Spe salvi di Benedetto XVI, invita a uno sguardo nuovo su tutte le cose che la sfida di una speranza ragionevole provoca. La novità è quella che ci mostrano i racconti evangelici, come Gesú educa i propri discepoli: stare con Lui e vivere come fraternità apostolica. Quindi bisogna partire dal reale, seguendo la stessa identica dinamica: Lui, diventando presenza nella storia, è all’origine della fede in Lui. 
Note sull'autore
Jesús Sanz Montes (Madrid 1955) è frate minore (OFM) dal 1981, ordinato sacerdote nel 1986. Dal 2003 è vescovo di Huesca e Jaca (Spagna) e presidente della Comissione Episcopale per la Vita Consacrata (CEE). Dottore in Sacra Teologia presso la Pontificia Università Antonianum (Roma), già direttore della Rivista francescana di pensiero Verdad y Vida, è stato professore alla Pontifica Università Antonianum (Roma) e nella Facoltà di Teologia San Damaso (Madrid), dove attualmente dirige la cattedra di Teologia della vita consacrata. Autore di diversi libri e numerosi articoli sulla teologia medievale, la spiritualità francescana e la vita consacrata. Ha partecipato a congressi e seminari della sua specialità in Spagna, Italia, Portogallo e Germania.