Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Le Migrazioni del senso

Miti, fiabe e traduzioni

Pubblicazione:  8 ottobre 2020
Edizione:  1
Pagine:  26
Collana:  1199 i Rèfoli  sezione: FSC
Confezione:  e-book
 EPUB  - Filigrana digitale
Altri autori:  Tradotto da Stefano Suozzi
EAN:  9788821197642 9788821197642
€ 1,99
Descrizione
Le lingue, le letterature e le culture del mondo si sono formate, si formano e si evolvono in un processo continuo di differenziazione. Oggi ritroviamo miti greci  ripresentati e riconfigurati nei manga giapponesi e queste (ri)scritture creano degli effetti di senso differenti e nuovamente pertinenti. Qualcosa di analogo avviene con  le fiabe popolari dei Perrault e dei fratelli Grimm. Questo lavoro di comparazione mette in luce le differenze culturali considerandole come opportunità di relazioni costruttive e consente di evitare che si fossilizzino in stereotipi generatori di conflitti.
Sommario
1. Introduzione. 2. Universalizzare o differenziare: miti e racconti. 3. La lingua e le lingue. 4. Produzione e ricezione dell’opera. 5. Rinunciare alle gerarchie precostituite. 6. In conclusione.
Note sull'autore
Ute Heidmann è docente di Letteratura comparata all'Università di Losanna, dove dirige il Centro di ricerche in lingue e letterature europee comparate. E' visiting professor all'Università di Gineva e all'Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia. Collabora inoltre con l'Università di Rio Grande do Norte, in Brasile.