Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Il Mio amico profeta e altri racconti inediti

A cura di Giorgio Leonardi

Pubblicazione:  5 novembre 2020
Edizione:  1
Pagine:  112
Peso:  90 (gr)
Collana:  1103 I Melograni
Formato:  110x180x9 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Curato e tradotto da Giorgio Leonardi
EAN:  9788821110276 9788821110276
€ 10,00 € 9,50
Sconto:  5%
Risparmi: € 0,50 ogni copia
Descrizione
Che cosa può nascere dall’incontro casuale tra un venditore ambulante di cimici di gomma e statuine irriverenti con un borseggiatore alcolista che spaccia libri religiosi per raccolte umoristiche e romanzi d’avventura? Le otto storie raccolte in questo libro, mai pubblicate prima d’ora in Italia, narrano vicende semplici o bizzarre in cui i protagonisti appaiono di volta in volta tragici, buffi o entrambe le cose. È l’effetto di una scrittura contrassegnata da una sottile vena ironica, raffinata e tagliente, capace di virare, a seconda dei casi, verso la malinconia, il divertissement grottesco o il paradosso.
Sommario
Vita breve di un raffinato scrittore, Giorgio Leonardi. Bibliografia di orientamento. Il mio amico profeta. I marinai della Belle-Julie. Il pianoforte verticale. La City of Benares. Procellarie. Il temporale. Colloquio con il diavolo. La morte di Sancho.
Note sull'autore
Jean de La Ville de Mirmont (1886-1914), nato a Bordeaux in una famiglia borghese di fede protestante, all’età di 22 anni si trasferisce a Parigi, dove ritrova l’amico d’infanzia François Mauriac e ottiene un impiego alla Prefettura della Senna, che gli ispirerà il romanzo Le domeniche di Jean Dézert. Allo scoppio della prima guerra mondiale si arruola volontario nell’esercito e muore nel corso di una banale operazione militare pochi giorni prima di compiere 28 anni.