Le attività editoriali di Marietti 1820 proseguono regolarmente nell'ambito dell'esercizio provvisorio disposto dal Tribunale di Bologna con la sentenza di fallimento del Centro Editoriale Dehoniano s.r.l.
L'intero catalogo e le novitá editoriali in uscita sono e saranno disponibili nelle librerie e distribuiti anche su questo sito.
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vai al carrello

La Guerra dei santi

Devozione e conflitto in una comunità della Sicilia

Pubblicazione:  1 luglio 2021
Edizione:  1
Pagine:  72
Collana:  1199 i Rèfoli
Confezione:  e-book
 EPUB  - Filigrana digitale
EAN:  9788821197925 9788821197925
€ 3,99
Descrizione
Un giovane antropologo diventa ricercatore all’Università di Messina e nel 1994 partecipa a una singolare ricerca sul campo. Il progetto prevede di studiare attraverso le fonti, ritenute eccezionali, e l’etnografia, tutta da fare, il paese di Militello, in provincia di Catania, caratterizzato da un'antica contrapposizione tra feste e fazioni rituali legate a due parrocchie, con un corollario di passioni e scontri devozionali e persino di aggressioni al parroco. «Che Militello fosse il paese della “guerra dei santi” era cosa ben nota in tutta la Diocesi di Caltagirone. Appresi con il tempo – scrive Palumbo – che sacerdoti non locali che vi venivano destinati consideravano la designazione come una sorta di confino». Alcuni anni dopo la ricerca, nel 2002, le due chiese litiganti militellesi sono state inserite nella lista del patrimonio culturale Unesco.  
Sommario
1. «E cu la morti potiri iucari». 2. Prima del dialogo. 3. Per parlare con lei. 4. Le molte soglie di un segreto. 5. Chi sei tu? 6. Pólemos. 7. Tempo e racconto. 8. Fine. 9. Bibliografia.
Note sull'autore
Berardino Palumbo, professore ordinario di Antropologia sociale all’Università di Messina, ha condotto ricerche etnografiche in Ghana e in Italia. È autore di saggi pubblicati su Comparative Studies in Society and History, Anthropogical Quarterly, Ethnology, Terrain e dei volumi Madre-Madrina (Franco Angeli 1991), Identità nel tempo (Argo 1997), L’Unesco e il campanile (Meltemi 2003), Politiche dell’inquietudine (Le lettere 2009) e Lo strabismo della DEA (Ed. Muse Pasqualino 2018). Con Marietti 1820 ha pubblicato Piegare i santi. Inchini rituali e pratiche mafiose (2020) e Lo sguardo inquieto. Etnografia tra scienza e narrazione (2021).