Le attività editoriali di Marietti 1820 proseguono regolarmente nell'ambito dell'esercizio provvisorio disposto dal Tribunale di Bologna con la sentenza di fallimento del Centro Editoriale Dehoniano s.r.l.
L'intero catalogo e le novitá editoriali in uscita sono e saranno disponibili nelle librerie e distribuiti anche su questo sito.
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vai al carrello

Né greci, né barbari

La nascita del “terzo uomo” in Cicerone e Filone d’Alessandria

Pubblicazione:  15 novembre 2021
Edizione:  1
Pagine:  36
Collana:  1199 i Rèfoli
Confezione:  e-book
 EPUB  - Filigrana digitale
EAN:  9788821193385 9788821193385
€ 2,99
Descrizione

A partire da una posizione culturale contrassegnata dall'opposizione Greco-barbaro, l'opera di Cicerone evolse verso la presa di coscienza del fatto che l'identità romana non possa integrarsi in questo duopolio. Per Filone d'Alessandria la distinzione rappresenta uno strumento indispensabile per pensare il mondo e l'espressione Hellènes kai Barbaroi ricorre costantemente quando evoca l'origine delle lingue, dei culti, dell'omosessualità o dell'attaccamento agli oggetti. Egli riconosce che tanto i barbari quanto i Greci hanno generato forme di saggezza, ma, nell'insieme, la sua visione dell'umanità com'è definita da queste due nozioni è profondamente pessimista. I nostri due protagonisti, che avevano fatto di tutto per spezzare i quadri antichi dell'ellenismo, videro essi stessi la fine del mondo al quuale erano così fortemente affezionati: Cicerone quello della Repubblica romana; Filone quello dell'Alessandria multiculturale.




La pubblicazione è frutto della collaborazione tra la casa editrice Marietti 1820 e la Fondazione Collegio San Carlo di Modena. Lo storico istituto privato, nato nel Seicento come Collegio dei Nobili, si occupa di formazione e ricerca negli ambiti della filosofia, delle scienze umane e sociali e delle scienze religiose attraverso la Scuola internazionale di alti studi, il Centro culturale e il Centro studi religiosi.  


Sommario
Né greci, né barbari. La nascita del “terzo uomo” in Cicerone e Filone d’Alessandria. 1. Greci o barbari. 2. Roma e la Grecia. 3. Cicerone. 4. Filone d’Alessandria. 5. Sguardi incrociati. 6. Conclusione.
Note sull'autore
Carlos Lévy è professore di Lingua e letteratura latina all'Université Paris IV, Sorbonne. Fondatore del Centre d’études sur la philosophie hellénistique et romaine e direttore del Centre Guillaume Budé, dove coordina il gruppo di ricerca su “Rome et ses renaissances”, ha studiato la retorica antica, il pensiero di Cicerone e Filone d’Alessandria. Si è occupato dell’epicureismo e dello scetticismo, anche nelle sue versioni moderne e contemporanee, e ha approfondito il pensiero di Michel Foucault nel suo rapporto con la filosofia antica.