Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

Come fare cose con le parole

A cura di Carlo Penco e Marina Sbisà

Pubblicazione:  gennaio 2019
Edizione:  1
Pagine:  176
Peso:  200 (gr)
Collana:  1106 Agorà
Formato:  140x210x13 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Tradotto da Carla Villata
EAN:  9788821112065 9788821112065
€ 13,50


Ci scusiamo per il disagio.
Il catalogo Marietti tornerà a breve acquistabile dal portale.
Per acquisti urgenti contattare ufficio.commerciale@dehoniane.it
Descrizione
Insieme al Tractatus e alle Ricerche filosofiche di Wittgenstein, Come fare cose con le parole è uno dei testi che hanno maggiormente influenzato la filosofia del linguaggio nel Novecento. Ricco di forza polemica e di intuizioni geniali, il lavoro di Austin ha segnato una svolta dalla concezione del linguaggio inteso come descrizione del mondo a quella del linguaggio come azione. La sua teoria costituisce ancora oggi uno strumento di classificazione e comprensione non solo per filosofi e linguisti, ma anche per gli studiosi di tante discipline: dalla giurisprudenza all’intelligenza artificiale, dalla sociologia alla teoria della letteratura.
Sommario
Introduzione (Carlo Penco e Marina Sbisà). Bibliografia. Scritti di ].L. Austin. Nota alla traduzione (Carla Villata).
Come fare cose con le parole. Prefazione alla I ed. originale. Prefazione alla II ed. originale. Lezione I: Performativi e Constativi. Lezione II: Condizioni per la felicità dei performativi. Lezione III: Infelicità: colpi a vuoto. Lezione IV: Infelicità: abusi. Lezione V: Criteri possibili per i performativi. Lezione VI: Performativi espliciti. Lezione VII: Verbi performativi espliciti. Lezione VIII: Atti locutori, illocutori e perlocutori. Lezione IX: Distinzioni tra atti illocutori e perlocutori. Lezione X: «Nel dire...» vs. «Col dire...». Lezione XI: Asserzioni, performativi e forza illocutoria. Lezione XII: Classi di forza illocutoria. Appendice. Indice analitico.
Note sull'autore
John Langshaw Austin (1911-1960) è il più rappresentativo tra i filosofi analitici di Oxford. Formatosi sui testi di Aristotele, è stato tra i maggiori esponenti della cosiddetta «filosofia del linguaggio ordinario», corrente di pensiero nata tra gli anni '30 e '40 del Novecento, che ha autonomamente sviluppato idee analoghe a quelle diffuse da Wittgenstein a Cambridge nello stesso periodo.