Questo e-commerce utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di acquisto.
Utilizzando i nostri servizi accetti che i cookie vengano installati sul tuo dispositivo.
Informativa sui cookie
Hai disabilitato i cookie?

Sei in modalità privata?


Purtroppo in questo modo il tuo browser non è compatibile con il nostro sito.
Esci dalla modalità privata e ricarica la pagina

 {{itemCartEvent.titolo}} 
{{itemCartEvent.quantity}} copia nel carrello {{itemCartEvent.quantity}} copie nel carrello

Vedi il carrello

La Menzogna in politica

Riflessioni sui Pentagon Papers

Pubblicazione:  1 gennaio 2006
Edizione:  1
Pagine:  128
Peso:  148 (gr)
Collana:  1106 Agorà
Formato:  140x210x7 (mm)
Confezione:  Brossura
Altri autori:  Tradotto da Veronica Santini
EAN:  9788821112027 9788821112027
Ultima ristampa:  25 settembre 2018
€ 10,00 € 8,50
Sconto:  15%
Risparmi: € 1,50 ogni copia
Descrizione
Torna di attualità in questi mesi un testo scritto da Hannah Arendt negli anni Settanta. Si tratta di un’originale riflessione sulla natura della politica e sul suo rapporto con la verità. Il libro – qui proposto con il testo originale a fronte – prende spunto dalla vicenda dei Pentagon Papers, documenti riservati del Dipartimento della difesa USA: nel 1971 alcuni stralci di quelle relazioni coperte da segreto di Stato furono trafugati e pubblicati sulle pagine del New York Times, rivelando all’opinione pubblica l’ammissione da parte del Pentagono dell’assoluta inutilità strategica dell’impegno americano in Vietnam.
Sommario
I. Le verità della politica (O. Guaraldo).  II. Lying in Politics. Reflections on the Pentagon Papers.  III. La menzogna in politica. Riflessioni sui Pentagon Papers.
Note sull'autore
Hannah Arendt (1906-1975), ebrea tedesca allieva di Heidegger e Jaspers, è tra le più originali intellettuali della seconda metà del Novecento. Tra le sue opere più importanti tradotte in italiano: Vita Activa (Bompiani 2000), Le origini del totalitarismo (Einaudi 2009), Sulla rivoluzione (Einaudi 2009), La banalità del male (Feltrinelli 2013) e La Vita della mente (Bompiani 2017).